Piazza Eleonora Duse 2, Milano – Italy – 02.841615info@laserplast.org

LaserPlast

Chirurgia Estetica

Mastoplastica riduttiva

La bellezza giace negli occhi di chi la contempla

Il Trattamento

Dettagli

La mastoplastica riduttiva è l’intervento mediante al quale si modificano forma, volume e posizione delle mammelle di grosse dimensioni. Il cono mammario viene posizionato in posizione più alta con areola e capezzolo alla sua sommità. In Anestesia Generale si esegue una incisione cutanea che nei casi di modesto aumento volumetrico e modesta ptosi della mammella esiteranno in una cicatrice (a key hole) che circonda l’areola e che da questa si estende inferiormente sino al solco mammario. Nei casi di maggiore entità e ptosi alle cicatrici già descritte bisognerà aggiungerne una orizzontale (di lunghezza variabile) che segue l’andamento arcuato del solco mammario (a T invertita). Il complesso areola/capezzolo viene lasciato inserito ad un lembo fibroghiandolare che a partenza superiore, inferiore, laterale, mediale o centrale (a seconda della tecnica scelta) viene posizionato e suturato in posizione corretta. Il tessuto fibroghiandolare in eccesso viene asportato e la rimanente parte ricomposta al fine di avere una mammella più piccola e situata più in alto. La pelle in eccesso è quindi asportata. L’intervento è sempre preceduto da indagini ecografiche o radiologiche al fine di escludere o appurare eventuali patologie mammarie già presenti.

Vuoi saperne di più sui nostri trattamenti ?

INFO

Cosa bisogna sapere

Intervento chirurgico

Dolore ed edema per qualche giorno ben controllabili mediante terapia farmacologica. Al termine dell’intervento si possono lasciare in sede dei drenaggi che vengono rimossi 24-48 ore dopo l’intervento. I possibili rischi sono ematoma (accumulo di sangue che solo raramente richiede l’evacuazione chirurgica) , sieroma (accumulo di siero che solo raramente richiede l’evacuazione chirurgica). Necrosi anche parziale del complesso areola/capezzolo: molto molto rare e di solito correlate ad interventi di grossa entità. Esitano in cicatrici di aspetto scadente e spesso richiedono una revisione chirurgica. Insensibilità del complesso Areola/capezzolo: nelle manovre chirurgiche è possibile lesionare anche parzialmente l’innervazione sensitiva del sistema areola capezzolo; una temporanea riduzione della sensibilità è considerata normale ma a volte la riduzione di sensibilità può essere definitiva. Liponecrosi: colliquazione del tessuto adiposo che tende a fuoriuscire come liquido giallastro oleoso; può esitare in avvallamenti della superficie. Infezioni: molto rare e controllabili con terapia farmacologica. Cicatrici patologiche o cheloidee

Sospensione di farmaci anticoagulanti o antiaggreganti almeno 4 giorni prima dell’intervento; sospensione del fumo

Evitare attività fisica intensa (anche sessuale) nelle 2-4 settimane dopo l’intervento, evitare l’esposizione alla luce solare, calzare reggiseno conformato per 2-6 settimane dopo l’intervento

Chirurgia Estetica

Trattamenti

Hai bisogno di Informazioni? Contattaci

o chiamaci
+39 02 841615